Strumento Attuativo

POR FSE 2014-2020: Avviso pubblico per il completamento territoriale dei percorsi di inclusione sociale a favore di giovani e persone con problemi di abuso a grave rischio di marginalità e successivi

Codice: RLJ12016001502

Domanda dal: 08/07/2016, ore 12:00

Scade il: 25/07/2016, ore 12:00

Inclusione Sociale

Obiettivi specifici

“Mediazione” Perseguire, attraverso il coinvolgimento dei membri della comunità, cambiamenti a livello locale in contesti caratterizzati da tensioni connesse a situazione di degrado e disagio. Affrontare precocemente e preventivamente situazioni di fragilità sociale a livello individuale o familiare, nonché tensioni sociali.

“Limitazione dei rischi” Favorire processi di inclusione di tutti i soggetti che per svariati motivi sono coinvolti in situazioni di rischio di esclusione sociale (difficoltà relazionali, disagio abitativo e sociale, abuso di sostanze ecc.), con particolare riferimento alle fasce giovanili più fragili della popolazione (inoccupati, disoccupati, immigrati, ecc.) ed alle conseguenze dell’abuso di sostanze.

“Aggancio e inclusione” Garantire la presa in carico sociale delle situazioni di bisogno (individuali, familiari, territoriali) in un’ottica di inclusione sociale, di tutela della salute e di promozione di un’azione comunitaria coesiva, di riduzione dei danni e di facilitazione nell'accesso alla rete dei servizi d’aiuto. Ridurre l’impatto che le manifestazioni di disagio presenti a livello territoriale (anche in conseguenza alla difficoltà di accesso ai servizi “classici”) possono generare nella comunità locale (insicurezza, tensioni, peggioramento della vivibilità del territorio e della fruizione di luoghi pubblici).

Soggetti beneficiari

I progetti di cui al presente Avviso possono essere presentati solo da Partnership che vedano coinvolte almeno tre Organizzazioni (Capofila e Partner effettivi).

Tali Enti devono appartenere, di norma e se in numero minimo (3), a categorie diverse tra quelle sotto-citate:

  • Comune singolo o Associato;
  • Enti accreditati per la gestione di UdO socio-sanitarie che abbiano maturato un adeguato periodo di esperienza nel campo (almeno due anni);
  • Enti accreditati a livello territoriale per la gestione di UdO sociali che abbiano maturato un adeguato periodo di esperienza nel campo (almeno due anni);
  • Organizzazioni del III° settore iscritte nei registri regionali che abbiano maturato un adeguato periodo di esperienza nel campo (almeno due anni);
  • ASL.

E’ obbligatorio che all'interno della Partnership sia presente sempre il Comune – singolo o Associato - o come Capofila o come Partner, sia effettivo che associato. Tali Enti (ad esclusione del Comune singolo o Associato) non possono però partecipare a più progetti presentati nello stesso ambito territoriale.

Localizzazione

Possono essere presentati progetti che prevedano attività da realizzarsi solo nelle Aree Urbane di cui all'allegato 2 del decreto di approvazione dell’Avviso.

Destinatari

Destinatari indiretti dell’iniziativa sono i cittadini dei quartieri in cui si realizzeranno i progetti sperimentali, chi nel quartiere vive e lavora e che, grazie al progetto, migliorerà la qualità della propria partecipazione alla vita sociale e le proprie competenze a lavorare insieme per il bene comune. Sono però individuabili come destinatari diretti tutti quei soggetti o quelle famiglie a rischio di esclusione sociale, nei cui confronti i progetti tendono a promuovere azioni di inclusione, quindi condizioni di appartenenza e di cittadinanza (ad es. persone sole e/o senza fissa dimora, persone e famiglie socialmente fragili e a rischio di esclusione sociale con focus su gruppi di popolazione mirata ed eventuali specifiche etnie).

Date da ricordare

  • dal 23 ottobre al 20 novembre 2015 tempo utile per la predisposizione progetto;
  • a partire dalle ore 12.00 del 12 novembre 2015 fino alle ore 12.00 del 20 novembre 2015, presentazione informatica della domanda di partecipazione (e relativi allegati), a cura dell’Ente Capofila del partenariato;
  • entro 5 giorni dall'approvazione della graduatoria, il Capofila deve comunicare l’avvio del progetto trasmettendo attraverso il sistema informativo, l’atto di formalizzazione del partenariato e la comunicazione di avvio delle attività;
  • 1 ottobre 2016 ultima data utile per la conclusione delle attività progettuali;
  • 1 novembre 2016 ultima data utile per la presentazione della rendicontazione finale
  • a seguito dell'approvazione del decreto n. 9771 del 17 novembre 2015, la data ultima di presentezione informatica della domanda è posticipata al 27 novembre 2015.

Scheda informativa

Le risorse pubbliche disponibili per il presente Avviso ammontano a complessivi € 1.800.000,00 e riguarderanno il cofinanziamento di progetti a partnership.
Sovvenzione a fondo perduto
Intervento che non costituisce aiuto di stato
Valutativa a Graduatoria
BURL:

n. 43 del 23/10/2015 Serie ordinaria

CONTATTI:

Direzione Generale Reddito di autonomia e inclusione sociale

  • GianMarco Albanese tel. 02-67653687
  • Faustina Altini tel. 02-67656721
  • Alberto Orlandi tel. 02-67653153

e-mail: asseinclusionefse@regione.lombardia.it

(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Non hai trovato quello che cercavi?

Vai alla sezione Aiuto

Comunicazioni correlate

Cittadini
Cittadini

Bandi e concorsi

I documenti approvati col decreto n. 13631 del 21/12/2016 forniscono dettagliate indicazioni operative relative alla modalità di rendicontazione delle spese ed erogazione dei finanziamenti, dei progetti ammessi e attualmente in fase di realizzazione, così come previsto nei paragrafi 14 “Conservazione dei documenti” e 15 “Modalità di rendicontazione ed erogazione”degli Avvisi di cui ai Decreti n. 8654 del 20.10.2015 e n. 6534 del 07.07.2016.

Il decreto n. 13631/2016 è stato pubblicato sul BURL n. 52 Serie ordinaria del 30/12/2016