Strumento Attuativo

Pacchetto investimenti – Linea sviluppo aziendale

Codice: RLO12023031703

Domanda dal: 07/02/2024, ore 10:30

Attività Imprenditoriali

Imprese Imprese

AGGIORNAMENTO 2 FEBBRAIO 2024
TESTO DEL BANDO MODIFICATO PER ADEGUAMENTO ALLE CONDIZIONI PIU' FAVOREVOLI INTRODOTTE DAL REGOLAMENTO (UE) N. 2831/2023.
LO SPORTELLO RIAPRE IL 7 FEBBRAIO 2024 ALLE ORE 10.30
.

Per saperne di più:
Regolamento (UE) n. 2831/2023


La Linea Sviluppo Aziendale, i cui criteri sono stati approvati con delibera di Giunta regionale n. 7595 del 15 dicembre 2022, è rivolta alle PMI e alle MidCap con la finalità di agevolare l’attivazione di investimenti delle PMI e delle imprese a media capitalizzazione (MidCap), di favorire il rafforzamento della loro flessibilità produttiva ed organizzativa, anche in ottica di crescita dimensionale, con particolare riferimento al ricorso alle nuove tecnologie digitali.

Finlombarda spa svolge per conto di Regione Lombardia la funzione di soggetto gestore della misura.

I Progetti ammessi ad Agevolazione devono essere realizzati e rendicontati entro 15 mesi dalla pubblicazione sul BURL del provvedimento di concessione. È fatta salva la possibilità di richiedere proroga fino ad un massimo di 3 mesi aggiuntivi complessivi.

La linea Sviluppo aziendale, i cui criteri sono stati approvati con delibera di Giunta regionale n. 7595 del 15 dicembre 2022, agevola gli investimenti delle PMI e delle MidCap - Imprese a media capitalizzazione in piani di sviluppo aziendale finalizzati all’ammodernamento e all’ampliamento produttivo.

Scheda informativa

PMI MidCap in possesso dei seguenti requisiti:

  • costituite, iscritte e attive nel Registro delle Imprese con almeno due bilanci depositati alla data di presentazione della domanda di finanziamento
  • con una sede operativa in Lombardia al momento della concessione della garanzia regionale; solo per l’accesso all’Area 2 - Sviluppo aziendale nelle aree destinatarie degli aiuti a finalità regionale, la sede deve essere ubicata nelle zone elencate nell’allegato 1 alla delibera di Giunta regionale n. 6225 del 4 aprile 2022, disponibile in allegato
  • con rating da 1 a 10 secondo la metodologia di Credit Scoring su dati storici del Modello di valutazione per il calcolo della probabilità di inadempimento del Fondo Centrale di Garanzia.

Dotazione finanziaria

La dotazione finanziaria complessiva è di 115 milioni di euro comprensiva dei costi di gestione, inizialmente così suddivisa:

  • 69 milioni di euro su risorse PR FESR 2021-2027 per il Fondo di garanzia
  • 46 milioni di euro su risorse PR FESR 2021-2027 per il contributo in conto capitale a fondo perduto.

Le risorse relative ai finanziamenti sono rese disponibili dagli intermediari finanziari che hanno stipulato la convenzione quadro con Regione Lombardia entro i limiti del Fondo di garanzia.

L’agevolazione si compone di:

  • un contributo a fondo perduto in conto capitale sull’investimento
     
  • una garanzia regionale gratuita su un finanziamento a medio-lungo termine erogato dai Soggetti Finanziatori e finalizzato ad ottenere le risorse finanziarie necessarie per l’investimento.
     

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO

Alle imprese potrà essere riconosciuto un Contributo fino ai massimali seguenti:

a) per le domande presentate a valere sull’Area 1 - Sviluppo aziendale Lombardia:

i. per le PMI:

A. in caso di applicazione del Regolamento de minimis: fino ad un massimo del 15% delle spese ammissibili nel limite del plafond de minimis dell’impresa, considerata l’Agevolazione relativa alla Garanzia espressa in ESL e anch’essa inquadrata in de minimis

B. in caso di applicazione dell’art. 17 del Regolamento GBER: fino ad un massimo del 15% delle spese ammissibili per le micro e piccole imprese e fino ad un massimo del 5% delle spese ammissibili per le medie imprese.
 

ii. per le MidCap: fino a un massimo del 15% delle spese ammissibili nel limite del plafond de minimis dell’impresa, considerata l’Agevolazione relativa alla Garanzia espressa in ESL e anch’essa inquadrata in de minimis.
 

b) per le domande presentate a valere sull’Area 2 - Sviluppo aziendale nelle aree destinatarie degli aiuti a finalità regionale (ex art. 14 del Regolamento GBER):

i. per le zone individuate con il criterio 1 degli Orientamenti (aree mappate nelle province di Pavia, Lodi, Como, Sondrio): pari al 30% delle spese ammissibili per le micro e piccole imprese, al 20% delle spese ammissibili per le medie imprese e al 10% delle spese ammissibili per le MidCap

ii. per le zone individuate con il criterio 5 degli Orientamenti (aree mappate nelle province di Mantova e Cremona): pari al 25% delle spese ammissibili per le micro e piccole imprese, al 15% delle spese ammissibili per le medie imprese e al 5% delle spese ammissibili per le MidCap.


Il contributo in conto capitale verrà erogato da Finlombarda spa, soggetto gestore della misura, in un’unica soluzione a saldo, previa verifica della rendicontazione delle spese ammissibili.


CARATTERISTICHE DEL FINANZIAMENTO

  • Importo: ammontare massimo di euro 2.850.000,00 
     
  • Tasso di interesse nominale annuo finale: sarà applicato dai Soggetti finanziatori a valere sulle proprie risorse e sarà determinato in seguito ad apposita istruttoria economico-finanziaria in funzione del livello di rischio assegnato al Soggetto richiedente dal Soggetto finanziatore
     
  • Durata: compresa tra un minimo di 6 semestri e un massimo di 12 semestri, incluso l’eventuale preammortamento.

Il finanziamento assistito da garanzia regionale verrà erogato a titolo di anticipo entro 45 giorni dalla sottoscrizione del contratto di finanziamento tra un minimo del 20% fino ad un massimo del 70% del finanziamento; il saldo sarà poi erogato a conclusione del progetto dal Soggetto finanziatore entro 45 giorni dal completamento della verifica della rendicontazione delle spese ammissibili a cura del Soggetto gestore.


CARATTERISTICHE DELLA GARANZIA

La Garanzia è rilasciata da Regione Lombardia a favore dei Soggetti finanziatori e nell’interesse dei Soggetti beneficiari, a copertura dell’eventuale mancato rimborso, da parte dei Soggetti beneficiari, dell’importo dovuto ai Soggetti finanziatori a titolo di Finanziamento.

La Garanzia è prestata a titolo gratuito nel rispetto della normativa comunitaria sugli Aiuti di Stato.

La Garanzia si intende diretta, esplicita, incondizionata, irrevocabile ed escutibile a prima richiesta. 

L’importo minimo dell’investimento è di euro 100.000,00 e l’importo massimo agevolabile (finanziamento assistito da garanzia e contributo) è pari ad euro 3 milioni.

I massimali sono tali anche nel caso in cui venga presentato un investimento di valore superiore.

 

Per il Regime di Aiuto si veda l'articolo B.1.c del Bando. 

Regime de minimis, Regime di aiuti esentato dalla notifica sulla base di un regolamento di esenzione

Presentazione delle domande dalle ore 10.30 del 7 febbraio 2024 fino ad esaurimento delle risorse. 

La domanda di partecipazione al bando, corredata dall’attestazione di un soggetto finanziatore dell’avvenuta delibera di finanziamento, oltre a tutti gli altri documenti indicati nell’avviso, deve essere presentata dal Soggetto richiedente esclusivamente in forma telematica, sulla piattaforma Bandi online. 

Per presentare domanda di agevolazione cliccare sul pulsante "Fai Domanda"

Negli allegati alla pagina sono disponibili

  • le FAQ
  • la scheda tecnica di progetto da compilare e allegare alla domanda
  • il Modulo di Adeguata Verifica del cliente, ai sensi dell’ art. 21 del Decreto Legislativo n. 231/2007 così come modificato dall’art. 19 del Decreto Legislativo n. 25/2019, da compilare integralmente e allegare alla domanda.

Ai fini della determinazione della data di presentazione della domanda farà fede esclusivamente la data e l’ora di invio al protocollo registrata dalla procedura online. Per partecipare al bando è necessario profilarsi sulla piattaforma Bandi e Servizi. La domanda deve essere perfezionata con il pagamento dell’imposta di bollo attualmente vigente di euro 16 - ai sensi del D.P.R. n. 642/1972 - o valore stabilito dalle successive normative.

Le domande saranno selezionate tramite una procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione delle domande di partecipazione sulla piattaforma Bandi online.
L’attività istruttoria (formale e tecnica) è effettuata dal Soggetto Gestore. I criteri della valutazione formale e tecnica sono elencati nell’allegato A alla delibera n. 7595.

Qualsiasi informazione relativa al bando e agli adempimenti ad esso connessi potrà essere richiesta ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

lineasviluppo@finlombarda.it per quesiti attinenti alle modalità di presentazione delle domande di partecipazione al bando ed alla fase di istruttoria ai fini della concessione

rendicontazioni_lineasviluppo@finlombarda.it per quesiti attinenti alle fasi successive alla concessione dell’Agevolazione.


Per assistenza tecnica sull’utilizzo del servizio on line della piattaforma Bandi e Servizi scrivere alla casella mail bandi@regione.lombardia.it o contattare il numero verde 800.131.151 attivo dal lunedì al sabato escluso festivi: 

- dalle ore 8.00 alle ore 20.00 per questioni di ordine tecnico

- dalle ore 8.30 alle ore 17:00 per richieste di assistenza tecnica.


(*) La scheda informativa tipo dei bandi regionali non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi per tutti i contenuti completi e vincolanti.

Non hai trovato quello che cercavi?

Vai alla sezione Aiuto

Comunicazioni correlate

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 5345 del 4 aprile 2024 è stato approvato il 17° provvedimento.

In allegato il decreto.


Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 4731 del 21 marzo 2024 è stato approvato il 16° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 4180 del 13 marzo 2024 è stato approvato il 15° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Decreto di concessione n. 3836 del 7 marzo 2024 è stato approvato il 14° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 3477 del 29 febbraio 2024 è stato approvato il 13° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 3162 del 23 febbraio 2024 è stato approvato il 12° provvedimento di concessione.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 2955 del 20 febbraio 2024 è stato approvato l'11° provvedimento di concessione.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 2428 del 12 febbraio 2024 - 9° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 2428 del 12 febbraio 2024 - 9° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 2179 del 7 febbraio 2024 - 8° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto di concessione n. 1927- del 1 febbraio 2024 - 7° provvedimento.

In allegato il decreto.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Lo sportello del bando Investimenti-Linea Sviluppo Aziendale riapre il 7 febbraio 2024, dalle ore 10.30, fino ad esaurimento delle risorse. Il testo del bando è stato modificato per adeguamento alle condizioni più favorevoli introdotte dal Regolamento (UE) n. 2831/2023.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 20866 del 29 dicembre 2023 è stato approvato il 6° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.

 

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi
Sospensione a partire dalle ore 15.00 del 30 dicembre 2023 dello sportello della misura “Investimenti Linea Sviluppo Aziendale” al fine di adeguarne gli avvisi alle condizioni più favorevoli introdotte dal Regolamento (UE) n. 2831/2023.
Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 20072 del 14 dicembre 2023 è stato approvato il 5° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.

 

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 19336 del 28 novembre 2023 è stato approvato il 4° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 17928 del 15 novembre 2023 è stato approvato il 3° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.

 

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 16842 del 30 ottobre 2023 è stato approvato il 2° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.

Imprese
Imprese

Bandi e concorsi

Con decreto n. 15174 del 6 ottobre 2023 è stato approvato il 1° provvedimento con l'elenco delle domande ammesse e con la concessione delle relative agevolazioni.

In allegato il decreto e il relativo allegato.